L’ultima trasfigurazione di Ferdinand, di Alberto Capitta (Il Maestrale)

«Un romanzo diverso dai precedenti, dei quali però resta la cura stilistica, fatta di dialoghi parchi, di scambi prospettici nei monologhi, di immagini evocative che si traducono in fisicità dell’impalpabile o viceversa».

ADD YOUR COMMENT