Stefano Mancini


Stefano Mancini nasce a Roma nel 1980. Nel 2005 supera l’esame di abilitazione all’Ordine dei giornalisti e si iscrive all’Albo dei professionisti del Lazio.

Dopo un paio di esperienze lavorative all’estero (in particolare a Parigi, presso la sede Ansa), torna in Italia e comincia a lavorare come redattore per alcuni portali online di cultura sociale, prima di alcune significative esperienze al Tg3 Lazio e alla sede Ansa di Roma. Segue una collaborazione con il quotidiano romano Il Tempo, per poi passare a una nota agenzia di stampa: l’Aga (Agenzia giornali associati), nella quale lavora per cinque anni, occupandosi di Esteri, Cronaca e Sport.

Nel 2015 decide di lasciare l’attività giornalistica per dedicarsi a tempo pieno a quella di editor con l’agenzia di servizi editoriali Tracce d’Inchiostro, da lui fondata insieme all’amico e scrittore Valerio la Martire. L’anno seguente viene invece nominato direttore responsabile del bimestrale Il Lettore di Fantasia, che dirige tuttora.

Attualmente ha pubblicato dieci romanzi e collaborato alla stesura di altri tre libri.